Sistema informativo di monitoraggio e valutazione in eSwatini e Mozambico

Sistema informativo di monitoraggio e valutazione in eSwatini e Mozambico 2019-09-26T11:15:36+01:00

Descrizione del progetto

Sistema informativo di monitoraggio e valutazione in eSwatini e Mozambico

Monitoring Information System

La metodologia prevede lo sviluppo di tecniche di produzione migliorate, più sostenibili dal punto di vista economico e ambientale, fornendo alle istituzioni e alle comunità le competenze e gli strumenti per garantire un maggiore impatto e sostenibilità futura.

Link alla storymap >

Scenari

Servizi

Con chi abbiamo lavorato

COSPE >

Condividi se ti è piaciuto

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

COSPE nasce nel 1983 ed è un’associazione privata, laica e senza scopo di lucro. Opera in 25 Paesi del mondo con circa 70 progetti a fianco di migliaia di donne e di uomini per un cambiamento che assicuri lo sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli. Persegue l’obiettivo di costruire un mondo in cui la diversità sia considerata un valore, un mondo a tante voci, dove nell’incontro ci si arricchisca e dove la giustizia sociale passi innanzitutto attraverso l’accesso di tutti a uguali diritti e opportunità.

L’attuazione del progetto, sotto la responsabilità di COSPE, è mirata a prevenire e rispondere ai cambiamenti climatici nello eSwatini e nel Mozambico. Sono state definite pratiche resilienti di mitigazione degli effetti di siccità in queste aree.
Il contributo degli esperti di COSPE è correlato alla definizione dei campioni, alla raccolta dei dati sul campo e alla loro elaborazione tramite Web GIS e all’implementazione del Piano di monitoraggio.

Esigenze

COSPE è capofila di un progetto affidato dall’Agenzia di Italiana di Cooperazione allo Sviluppo (AICS) denominato “Sviluppo rurale in Mozambico e eSwatini” (Componente A del programma “Mitigazione degli effetti della siccità causati da El Niño nei paesi dell’Africa Australe per rafforzare la resilienza delle comunità beneficiarie AID 10862”). Uno degli obiettivi posti dal progetto è quello di migliorare la raccolta e la gestione dei dati per consentire un complessivo controllo delle attività progettuali, introdurre le necessarie misure correttive e mantenere un costante flusso di informazioni con il finanziatore e con l’amministrazione del Paese partner.

Lo strumento identificato per raggiungere questo risultato è l’adozione di un sistema evoluto di monitoraggio (M&V) in grado di misurare gli indicatori di raggiungimento dei risultati attesi e dell’obiettivo e basato sull’utilizzo di indici di vegetazione da immagini satellitari.

Soluzione

Il sistema configurato è un Sistema Informativo Geografico (GIS) basato sulla tecnologia open e interoperabile di ESRI Inc., nel quadro del Nonprofit Program, che permette l’integrazione di strumenti desktop, web e mobile, capace di geoabilitare gli strumenti tradizionali di misura, inchiesta e valutazione del M&E.

GisAction è coinvolta nello sviluppo della cartografia del progetto, configurazione e gestione del WebGis, analisi dei dati di telerilevamento, configurazione dell’app mobile per la raccolta e l’analisi dei dati sul campo.

Benefici

Il sistema WEB GIS configurato supporta le attività di monitoraggio e valutazione del progetto “Sviluppo rurale in Mozambico e eSwatini” ed è volto a gestire e restituire in modo visivamente semplice e intuitivo la complessità dell’intervento nel corso dei tre anni di implementazione 2018 -2020.

Il sistema ha come finalità prioritarie quelle di fornire un set di strumenti integrati, ascrivibili al dominio delle ICT, per la raccolta, la gestione, l’analisi e la visualizzazione su base geografica dei dati relativi all’evoluzione del contesto e dell’intervento. La disponibilità di dati di qualità, aggiornati, georiferiti e che permettano analisi diacroniche oltre che spaziali permetteranno di supportare le decisioni per migliorare l’esecuzione contestuale e la programmazione futura. Tra gli obiettivi c’è anche quello di offrire l’opportunità di divulgare, promuovere e coinvolgere, attraverso applicativi WEB dinamici ed interattivi, gli stakeholders del progetto: le organizzazioni promotrici, i finanziatori, i partner locali, nazionali ed internazionali, i beneficiari, il grande pubblico.

Dettagli

Attraverso il set di strumenti identificati e configurati, si agisce su tre livelli:

  1. Primo livello – Field Data Collection: fornire agli operatori delle applicazioni mobile, di semplice utilizzo, per la raccolta dei dati in campo. È possibile raccogliere dati geografici, quantitativi e qualitativi, oltre che allegati audio e video, disponibili per tutti gli utenti della piattaforma, in near real time. Le applicazioni per il campo possono operare sia in modalità connessa che disconnessa;
  2. Secondo livello – Management Web App: offrire ai responsabili di progetto una visualizzazione cartografica web, automaticamente aggiornata, per il controllo, la pianificazione e la gestione quotidiana delle attività, sia quelle di raccolta dati in campo che quelle documentate ed integrate manualmente nel sistema. Fornire informazioni sul “dove”, “cosa”, “chi”, e “quando” facilita una gestione di progetto secondo l’approccio basato sui risultati.
  3. Terzo livello – Monitoring Web Dashboard: configurare una visualizzazione sintetica su base grafica e cartografica per l’esame sistematico dello stato di avanzamento, secondo il POA ed il Piano di Monitoraggio, con verifica dell’avanzamento degli obiettivi (outcomes) e prodotti (outputs) e dei rispettivi indicatori.

Con la finalità di misurare l’insieme degli indicatori di progetto, il sistema è in grado di integrare e restituire diversi tipi di dati da fonti diverse:

  1. Dati dal campo – sincronizzati nella piattaforma GIS cloud-based (SaaS) automaticamente dalle applicazioni mobile;
  2. NDVI elaborato da immagini satellitari multispettrali gratuite (Landsat e Sentinel 2) – processati a livello Desktop e pubblicati nella piattaforma GIS cloud based (SaaS), oltre ai servizi di Imagery pronti all’uso, disponibili nel cloud;
  3. Profilo NDVI medio, serie storica, del servizio ASIS di FAO GIEWS (1984-2015) disponibile a livello amministrativo L1;
  4. Dati documentali di progetto, per lo più tabellari, che possono essere pubblicati ed integrati nella piattaforma GIS cloud based (SaaS).

Note

Link alla storymap >
guarda tutti i nostri progetti
scopriamo insieme cosa possiamo fare per te. scrivici!