Atlante dell’Infanzia (a rischio) | Edizione 2018

Atlante dell’Infanzia (a rischio) | Edizione 2018 2020-07-09T11:30:22+02:00

Descrizione del progetto

Realizzazione di storymap, mappe, grafici ed infografiche per descrivere la condizione dei minori in Italia

Con chi abbiamo lavorato

Link alla storymap >

Scenari

Servizi

Progetto realizzato per Save the Children Italia

save the children logoSave the Children è un’Organizzazione non governativa nata nel 1919. È una delle più grandi Organizzazioni internazionali indipendenti e opera in 125 paesi con una rete di 28 organizzazioni nazionali e una struttura internazionale (Save the Children International).

In Italia Save the Children opera nei seguenti ambiti: contrasto alla povertà educativa, salute, risposta alle emergenze, protezione dall’abuso e sfruttamento, contrasto alla povertà e sicurezza alimentare, rafforzamento dei sistemi di tutela dei diritti e partecipazione dei minori, supporto ai minori migranti non accompagnati presenti sul territorio Italiano.

Le principali campagne di Save the Children riguardano la riduzione della povertà, il contrasto alla mortalità infantile e la difesa dei bambini più poveri, come i migranti e i rifugiati, o quelli più esclusi ed emarginati, come i disabili, le bambine o le minoranze etniche e religiose. È anche molto impegnata nella promozione di politiche che tutelino i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Esigenze: 

Ogni anno Save the Children Italia dedica un Atlante all’infanzia a rischio in Italia in cui analizza, utilizzando dati raccolti da fonti autorevoli, la condizione dei minori nel nostro paese con un focus particolare su alcune tematiche scelte di anno in anno. Save the Children desiderava divulgare sul web un estratto dell’Atlante.

Soluzione:

gisAction ha proposto di utilizzare la Storymap per divulgare sul web un estratto dei contenuti, testi, mappe ed immagini dell’Atlante.

La Storymap permette di integrare ai testi, facilmente e in modo molto comunicativo, tutti i contenuti multimediali che aiutano a descrivere fenomeni e realtà: immagini, video e mappe. Le mappe possono essere interrogate e navigate per conoscere il dettaglio dei dati. I video che inframezzano i testi forniscono testimonianze concrete dell’operato dell’Organizzazione e delle realtà in cui lavora.

Benefici

  • Contenuti aggiornabili nel tempo
  • Mappe comunicative
  • Possibilità di integrare in modo armonico immagini e video

Note

guarda tutti i nostri progetti
scopriamo insieme cosa possiamo fare per te. scrivici!