Save the Children Italia – Storymap: Fuoriclasse in Movimento

Save the Children Italia – Storymap: Fuoriclasse in Movimento 2020-05-28T11:13:56+02:00

Descrizione del progetto

Una StoryMap per promuovere le attività contro l’abbandono scolastico

Con chi abbiamo lavorato

Vai alla storymap >
Vai alla dashboard >

Scenari

Servizi

Progetto realizzato per Save the Children Italia

Save the Children Italia è stata costituita alla fine del 1998 come Onlus ed ha iniziato le sue attività nel 1999. Oggi è una Ong (Organizzazione non governativa) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri. Porta avanti attività e progetti rivolti sia ai bambini e alle bambine dei paesi in via di sviluppo che a quelli che vivono sul territorio italiano.

Fuoriclasse in Movimento nasce nel 2017 come azione collettiva e capillare promossa da Save the Children in oltre 160 scuole presenti su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico vuole:

· Promuovere il benessere scolastico attraverso la partecipazione di studenti, docenti e genitori;

· Sostenere la costruzione di un movimento nazionale di scuole per il contrasto alla dispersione scolastica attraverso il benessere scolastico e su azioni di cambiamento sostenibili all’interno delle scuole.

Esigenze: Dare visibilità ai risultati del progetto, coinvolgere i portatori di interesse, fare advocacy e generare processi virtuosi di collaborazione

Fuoriclasse in Movimento rappresenta il passaggio di scala a livello nazionale di buone pratiche emerse dal programma Fuoriclasse, avviato da Save the Children per la promozione del benessere scolastico di studenti, genitori e professori.

Lo sviluppo su scala nazionale comporta la necessità di trovare i canali e gli strumenti più efficaci per raggiungere massimamente il grande pubblico, informare sulla nascita del Movimento e divulgare; il suo manifesto per mobilitare gli attori strategici. Nelle ricerca di contaminazione positiva ed inclusione, il progetto vuole coinvolgere famiglie, studenti, dirigenti scolastici, insegnanti, ma anche educatori e formatori che lavorano in contesti educativi, comitati di genitori e gruppi di studenti. Chi si approccia al programma per la prima volta ha bisogno di cogliere in maniera semplice ed intuitiva di cosa si tratta, dove e come agisce e capire come partecipare.

Il Movimento ambisce, inoltre, ad essere veicolo delle buone pratiche emerse e materiali realizzati nel corso del processo con le scuole aderenti, perché siano fruibili ed accessibili da tutte le scuole sul territorio nazionale.

Soluzione: Metastorymap, ovvero una storymap viva per illustrare e raccontare l’evoluzione del progetto nelle scuole 

gisAction ha co-progettato e configurato una StoryMap per la narrazione delle azioni e dei risultati ottenuti nelle e dalle 160 scuole della rete del Movimento Fuoriclasse nel corso del triennio 2017-2020. Si tratta di un’applicazione web multimediale su base cartografica: una vetrina per il progetto e per tutti gli attori coinvolti nei processi, ma anche uno spazio di promozione ed interazione, volto a descrivere le “geografie” del movimento e delle scuole aderenti in tutta Italia e restituire in modo visivamente semplice e intuitivo la complessità e la diversità degli interventi, con alternanza di testi, immagini, video e materiali di approfondimento.

La formula adottata è quella della  “metastorymap”, ovvero una StoryMap viva che racconta i progressi del programma e cresce nel corso del processo per essere sempre capace di rifletterne le evoluzioni. Con cadenza annuale, i contenuti della StoryMap sono aggiornati ed i nuovi dati aggiornati sono integrati nelle sezioni dinamiche per illustrare e raccontare l’evoluzione del progetto nelle scuole aderenti sul territorio nazionale.

gisAction cura il disegno, la configurazione e la manutenzione dell’infrastruttura tecnologica più appropriata alle esigenze dei flussi di lavoro reali, rendendola adatta al contesto, ai bisogni specifici e perseguendo il principio della semplificazione e sostenibilità dell’impianto tecnologico. Con cadenza annuale, elaboriamo i dati prodotti dal progetto, e ci occupiamo della creazione e dell’aggiornamento di elementi grafici e multimediali, dalla lavorazione delle immagini alla configurazione delle mappe.

Durante i momenti di maggiore concentrazione delle attività e alla fine di ogni anno scolastico, partecipiamo a delle sessioni di co-design con il progetto per valutare insieme al team di Fuoriclasse in Movimento le possibili migliorie in termini di risultato grafico, di UX, di gestione dei dati, di funzionalità e di interazione degli utenti con le diverse sezioni e applicazioni esposte nella Story Map. La suddivisione in sezioni della Story Map Journal permette una consultazione naturale che permette all’utente di avere una anteprima del contenuto di ogni sezione in visualizzazione principale, accompagnata da un pannello laterale dove si può approfondire seguendo la narrazione o consultando moltissime risorse e materiali raggiungibili tramite un link. La valorizzazione delle scuole, delle attività e delle persone attivamente coinvolte nel progetto ed i loro risultati, passa attraverso una mappa dinamica che localizza attori ed interventi sul territorio.
La mappa è disegnata per favorire l’interazione e permette alcune funzioni di base come la ricerca di una scuola o di una località, oltre che la possibilità di visualizzare la tendenza temporale di anno in anno.  Anche il lavoro dei ragazzi è centrale nella narrazione, una sezione specifica è dedicata alla consultazione di tutti i materiali realizzati: giochi, storymaps, fumetti, video. Questi possono essere scaricati, permettendo ad altri studenti di utilizzarli nella propria scuola.

Benefici

La StoryMap è utilizzata per divulgare, promuovere e coinvolgere in fase di lancio del programma e poi comunicare le evoluzioni del programma durante 3 anni.

La StoryMap narra e valorizza i Success Case del percorso valorizzando le voci, le facce, il frutto del lavoro dei ragazzi, creando senso di identità e riconoscimento positivi; promuove le buone pratiche, condivide modelli replicabili contro l’abbandono scolastico e contribuisce quindi a far crescere il Movimento e a creare circoli virtuosi.

Lo strumento e la modulazione specifica della StoryMap realizzata, facilita il coinvolgimento e l’interazione dell’utente, attraverso l’integrazione di mappe, grafici dinamici e tools di ricerca. L’utente, che non è dunque limitato alla lettura, potrà eseguire delle ricerche all’interno dei dati rappresentati in mappa, comparare tra loro i dati esistenti, consultare e scaricare materiali trasversali o di interesse didattico.

Si tratta a tutti gli effetti di uno strumento di restituzione, di trasparenza e di monitoraggio allo stesso tempo.

Negli anni successivi al primo e durante 3 anni, la StoryMap evolve grazie a degli interventi di aggiornamento e manutenzione annuale, diventando uno strumento per comunicare e monitorare le evoluzioni del programma e misurarne i macro e micro impatti.

La capacità di rendere evidenti e misurabili i risultati del progetto ed al contempo, le forme e le geografie dell’abbandono e della dispersione scolastica, ne fanno anche un validissimo strumenti di Advocacy

Edizione 2018-2019

Quest’anno gisAction e Furocilasse in Movimento hanno voluto fare un piccolo passo in avanti nell’integrazione delle ICT nei Flussi di lavoro: abbiamo scommesso sull’Innovazione della Raccolta dei Dati in campo e sull’Innovazione per la Collaborazione.

Snervati dagli impossibili fogli di calcolo in versioni e affranti dall’oneroso processo manuale di analisi e trattamento di grandi quantità di dati in tabella, abbiamo definito gli strumenti e le modalità più adeguate per realizzare l’aggiornamento dei dati 2019 nelle 160 scuole distribuite in tutta Italia con una combo smart. Abbiamo utilizzato il Survey123 for ArcGIS per permettere agli operatori di Fuoriclasse in Movimento di raccogliere i dati necessari direttamente sullo smartphone, su un tablet o sul web. Addio infinite trascrizioni, fumetti con commenti e arcobaleno di righe e celle colorate! I responsabili del progetto hanno potuto visualizzare in tempo reale la posizione e tutti i dati raccolti dagli operatori sul terreno, attraverso una Dashboard che gisAction ha configurato su misura per evidenziare le variabili più rilevanti. I processi di verifica, correzione, analisi e collaborazione sui dati sono stati in questo modo effettuati in contemporanea sullo stesso dato che con pochi click è stato reso integrato nella Story Map a concludere il processo di aggiornamento.

La stessa combo vincente, Survey123 e Operations Dashboard, è stata utilizzata per geo-attivare la collaborazione di 21 Tavoli Territoriali che, ad aprile, si sono incontrati in 21 località diverse per un momento di riflessione su:

– Protagonismo degli studenti

– Didattica inclusiva

– Comunità educante

Decine tra docenti e dirigenti scolastici, educatori e stakeholder del settore istruzione hanno inserito i risultati delle proprie consultazioni in un formulario smart e i risultati di tutti i tavoli di lavoro sono visualizzati e convogliati in una dashboard permettendo ispirazioni, contaminazioni e una collaborazione concreta introno a temi comuni.

Visualizza la Dashboard con i risultati dei Tavoli Territoriali realizzati nelle città Fuoriclasse l’11 aprile 2019.

guarda tutti i nostri progetti
scopriamo insieme cosa possiamo fare per te. scrivici!